A Cosmic Rhythm With Each Stroke

0
26

Asia, Africa e America. Nelle mani e nelle radici musicali di Vijay Iyer e Wadada Leo Smith il legame pare più che perfetto. La materializzazione di questo disco insieme non è neanche tanto una sorpresa. Più che altro era qualcosa di inevitabile e prevedibile, visto e considerato i trascorsi e diversi percorsi effettuati fianco a fianco nel passato. Per chi l’avesse dimenticato il giovane pianista americano di origini indiane era già finito nell’orbita del veterano maestro afroamericano partecipando spesso – dal 2005 al 2010 – ai lavori del superbo Golden Quartet, così come documentato dall’album “Tabligh” (2008) e dal doppio “Spiritual Dimensions” (2009), entrambi targati Cuneiform.

 

“A Cosmic Rhythm With Each Stroke” è un disco che a tratti sembra quasi di “formazione” per entrambi gli interpreti. Dedicato all’artista indiana Nasreen Mohamedi (di cui la copertina reca un suggestivo dipinto astratto), il repertorio trova il suo fulcro e baricentro nell’omonima suite suddivisa in sette movimenti, composta a quattro mani dal pianista e dal trombettista. L’incipit intitolato Passages è invece frutto della penna di Iyer, un brano tensivo e atmosferico, ingranaggio riuscito del bel connubio d’idee, immaginazione e tecnica che sostiene l’ora abbondante di musica dell’album. Nella successiva All Becomes Alive l’intensità espressa dalla sola tromba di Smith raccoglie e dilata i pulsanti fondali elettronici a mo’ di basso manovrati da Iyer, che da par suo produce una discorsività pianistica eretta su accordi e scale minimali, intervallati da passaggi vivaci e guizzanti che legano con i fraseggi della stessa misura inventati dal trombettista.

Subito appresso The Empty Mind Receives palesa il suo carattere riflessivo eppur nervoso, caratterizzato dal nitido suono sordinato della tromba e dallo stile piuttosto neoclassico del piano. I momenti più dinamici e irregolari sono però ravvisabili nei dialoghi intessuti in Labyrinths e A Cold Fire (tracce entrambe segnate da un fulminante pianismo contemporaneo e da vertiginose saette trombettistiche) mentre A Divine Courage rappresenta una melodica e trascendentale variazione dello schema strumentale già proposto in All Becomes Alive. Notevole il puntillismo fragile e irregolare di Uncut Emeralds, che nella seconda parte spicca il volo grazie alla serica e splendente emissione di Smith.

 

Il veterano trombettista del Mississippi sembra infatti predominare rispetto al giovane partner; la sua tromba disegna sovente un fascinoso mosaico fatto di vuoti e pieni, suoni e silenzi, lame improvvise di luce e morbide sagome chiaroscurali. Dal suo strumento stillano in parti uguali spiritualità ed energia, contornate da un pulviscolo meditativo che fluidifica l’esercizio improvvisativo. A fronte di ciò Iyer sembra invece svolgere un triplice ruolo in qualità di scenografo, regista e attore. Con i suoi sparsi ma efficaci loop digitali, l’eclettico e rigoroso stile pianistico e l’ausilio del Fender Rhose (impiegato unicamente in Notes On Water) provvede a variare il flusso generale dell’interplay, suscitando un dialogo ricco e fruttuoso, dove si rincorrono riferimenti alle strutture armonico-melodiche del free insieme a impennate parasinfoniche e a modi e toni tipici della classica contemporanea.

Concluso dai toccanti colori impressionistici di Marian Anderson (brano firmato da Smith e dedicato alla celebre attivista e cantante contralto afroamericana), “A Cosmic Rhythm With Each Stroke” rappresenta un incontro musicale di assoluto rilievo, un album dove vecchia e nuova generazione convivono al meglio, scambiandosi l’onere (non sempre agevole) di trascinare la musica fuori dal pentagramma, lì dove arte, ricerca, tradizione e impegno civile raggiungono insieme il loro senso più vero e compiuto.

 

Voto: 8,5/10

Genere: Contemporary Jazz, Impro, Creative Music

 

 

Musicisti:

Vijay Iyer – piano, fender rhodes, electronics

Wadada Leo Smith – trumpet

 

 

Brani:

01. Passage

02. A Cosmic Rhythm With Each Stroke: All Becomes Alive

03. A Cosmic Rhythm With Each Stroke: The Empty Mind Receives

04. A Cosmic Rhythm With Each Stroke: Labyrinths

05. A Cosmic Rhythm With Each Stroke: A Divine Courage

06. A Cosmic Rhythm With Each Stroke: Uncut Emeralds

07. A Cosmic Rhythm With Each Stroke: A Cold Fire

08. A Cosmic Rhythm With Each Stroke: Notes On Water

09. Marian Anderson

 

 

Links:

Vijay Iyer

Wadada Leo Smith

ECM Records