A Jellyfish From The Bosphorus

0
3

Nel pieno di una luminosa carriera, con alle spalle prestigiose collaborazioni ed
una nutrita discografia da leader nella quale spicca il recente “Gull’s
Flight”
in quintetto, il pianista genovese Andrea Pozza ci offre un lavoro
di pregevole fattura che costituisce una nuova tappa del suo percorso di
esplorazione delle forme del piano trio. Che si tratti di una lunga ed
appassionata ricerca ne e’ prova il fatto che il leader abbia voluto registrare,
per l’ennesima volta, con Aldo Zunino e Shane Forbes, musicisti di comprovata
esperienza con i quali ha, negli anni, costruito una formidabile intesa.

E cosi’, sapendo di poter fare affidamento sulle proprie doti e sui suoi partner,
Pozza riesce a lanciarsi in sortite solistiche coinvolgenti nelle quali
affronta piu’ stili e linguaggi, alternando swing e bop o mostrandosi romantico
e introspettivo, mostrando una naturale propensione al dialogo tra le due mani
e dando vita a dimensioni nelle quali Zunino e Forbes non si limitano mai al
ruolo di meri accompagnatori.

In una tracklist perfettamente bilanciata tra standard e originali,
spiccano l’iniziale As Usual, interpretazioni di Where Or When e
di In A Sentimental Mood particolarmente cantabili, una strepitosa
versione di Get Happy nonche’ il brano che da’ il titolo al disco, dallo
sviluppo narrativo pregno di mistero.

 

Musicisti:

Andrea Pozza – piano
Aldo Zunino – bass
Shane Forbes – drums

 

Brani:

01. As Usual
02. A
Jellyfish from the Bosphorus
03. Get Happy
04. Love Is The Way
05. Il primo dei Sette
06. Blue Room
07. Tuttavia e’ cosi’
08. Where Or When

 

Links:

Andrea Pozza
Abeat Records

<objectclassid=”clsid:38481807-CA0E-42D2-BF39-B33AF135CC4D” id=ieooui>