TEANO JAZZ 2014 – David Murray Infinity Quartet

0
6

David Murray Infinity Quartet

David Murray: tenor sax
José “Pepe” Riveiro: piano
Reiner “El Negron” Elizarde: double bass
Georvis Pico Milian: drums

26 luglio 2014, Teano – Loggione Museo Archeologico

Sassofonista e compositore David Murray è uno fra gli indiscussi protagonisti della musica improvvisata degli ultimi tre decenni e uno dei più produttivi: negli ultimi 35 anni ha pubblicato più di 150 album. Dopo essere salito alla ribalta della scena jazz degli anni ’70 a New York, suonando con Cecil Taylor e Dewey Redman che diedero all’allora giovane musicista l’incoraggiamento di cui aveva bisogno, Murray è stato il co-fondatore di uno dei gruppi mitici del jazz, il WORLD SAXOPHONE QUARTET comprendente Oliver Lake, Hamiett Bluiete e Julius Hemphill. Ha continuato poi a creare una vasta e ampia varietà di musica, formando  un quartetto, un ottetto e poi un quintetto concentrandosi sempre più sulle sue formazioni pur lavorando allo stesso tempo con altri musicisti. Negli anni ’90 compone colonne sonore per film, e tra il 2004 e il 2008 si cimenta con l’opera, per poi tornare sulla scena musicale con nuove esibizioni live. La sua ultima creatura è proprio questo Infinity Quartet con il quale ha inciso il recentissimo  album “Be My Monster Love”  con un repertorio che ha radici profonde nella tradizione jazz, dal rhytm and blues, al soul, al funky, alla musica improvvisata di matrice black tanto cara ovviamente a Murray. In  questa formazione per Teano Jazz Festival ritroviamo tre dei suoi più collaudati compagni di viaggio di traversate sonore già parte delle celebratissima Cuban Ensemble. Dove i veterani Elizarde, Riveiro e Pico Milian, potranno condire il repertorio classico dell’infinty di sonorità degne della migliore tradizione Cuban Jazz. Questo nuovo quartetto, che trova la sua matrice e quintessenza nella migliore tradizione jazz, è indiscutibilmente il più creativo dei suoi progetti dove le emozioni e le virtuosità dei vari componenti, non lascia nessuno indifferente.