Il POMIGLIANO JAZZ FESTIVAL è anche Turismo e Enogastronomia

0
9

Sono aperte le prenotazioni per gli itinerari turistici ed enogastronomici di Pomigliano Jazz in Campania 2014.

In programma tour e visite guidate nei territori dell’Alto Nolano e del Parco Nazionale del Vesuvio, tra storia, arte, archeologia, natura ed enogastronomia.
L’anfiteatro romano, le necropoli romana ed il castello medievale ad Avella, la Foresta Regionale di Roccarainola, il complesso delle Basiliche Paleocristiane di Cimitile e il suo Antiquarium, il Palazzo Mediceo di Ottaviano, la villa d’età augustea a Somma Vesuviana, il centro storico di Sant’Anastasia, le terme romane, il borgo antico, i conetti vulcanici e le briglie borboniche a Pollena Trocchia, la Valle dell’Inferno e il Gran Cono del Vesuvio: sono questi i luoghi da scoprire, alcuni ancora poco conosciuti eppure così preziosi e affascinanti.

In programma anche “laboratori del gusto” sull’olio extravergine d’oliva e sugli antichi pomodori di Napoli, insieme a visite di aziende agricole con degustazioni di albicocche, pomodorini del piennolo e nocciole.

Gli itinerari enogastronomici, in partnership con Slow Food, continuano inoltre durante i concerti con “Note di Gusto”: ad ogni concerto è abbinato uno chef campano che presenta piatti a base dei prodotti territoriali dell’Arca del Gusto, ovvero prodotti tipici che rischiano di scomparire, la cui produzione necessita quindi di essere recuperata oppure incrementata.

Gli itinerari sono in collaborazione con l’Ente Parco Nazionale del Vesuvio, Viaggio in Campania – Sulle orme del Grand Tour, la Comunità Montana Partenio-Vallo di Lauro, le Guide vulcanologiche e ambientali del Parco del Vesuvio, Slow Food Vesuvio e Agro Nolano, i Comuni di Avella, Ottaviano, Cimitile, Roccarainola, Somma Vesuviana, Pollena Trocchia, Sant’Anastasia e Pomigliano d’Arco, le associazioni Pro Loco di Avella, Somma Vesuviana, Sant’Anastasia, Pollena Trocchia e Ottaviano, l’Associazione Liberi Pensieri di Pollena Trocchia, il gruppo di archeologi dell’Apolline Project e la Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Salerno, Avellino, Benevento e Caserta.

Tutte le iniziative sono organizzate con l’approccio ecosostenibile adottato dal Festival con il progetto Green Jazz.

La partecipazione ai tour e alle visite guidate è gratuita.

Le prenotazioni sono a numero programmato e si effettuano esclusivamente on line sul sito pomiglianojazz.com.

CLICCA QUI per il programma completo, gli approfondimenti sugli itinerari e le prenotazioni.